Rock Oedipus

Rock Oedipus

MANOLO MUOIO/TEATRO ROSSOSIMONA
di e con Manolo Muoio
sound engineering and live music Luca Pietramala 
consulenza costumi Rita Zangari
trucco Marinella Giorni

Sabato 22 Ottobre ore 21.30
Castello Svevo
Durata (55')

Edipo è il front-man, il re-guaritore, il re-sciamano. Testimonia di altre relazioni con le donne, coi bambini, con gli animali. Abita qui un deposito perduto di testi, memorie e oggetti-feticcio, precipitato in “piccolo-privato-perverso” immaginario rock. Quello che ha portato a uccidere i padri e a partire alla cieca verso mondi sconosciuti. Uno strabico personale Edipo che va  dalla coreografia contemporanea all’estasi psichedelica del rock’n’roll. 
Le tracce di Doors, Stooges, Velvet Undergorund affiorano attraverso la musica, ma anche in molteplici rimandi iconografici, suggestioni emozionali, brandelli di memoria fisica e immaginifica. 
Un pugno di oscure e affilate tracce scaturisce live dalla Stratocaster di Luca Pietramala, che accompagna questo scombinato viaggio alla deriva fra teatro, rock e performance. 
La tragedia nasce dallo spirito della musica. Dopotutto ogni attore non è altro che un cantante mancato. 

Manolo Muoio dal 1992 esplora le arti performative con numerosi maestri come Judith Malina e Eimuntas Nekrošius. Nel 1995 dà vita al CUT (Centro Universitario Teatrale) dell’Università della Calabria e nel ‘98 è tra i fondatori della compagnia Teatro Rossosimona. È stato interprete di numerosi spettacoli, tra i quali Sida e l'uomo dal fiore (Premio ETI-Vetrine '96), Piedi Gonfi, E' il momento dell'amore (Premio Scenario 2001), di Lindo Nudo. Autore, tra la fine degli anni ’90 e gli anni Zero, di un pugno di solo performance ispirate agli “universi acidi” di W.S.Burroughs e J.G.Ballard, nel 2013 ha realizzato la prima tappa del progetto documentaristico/performativo Hotel Guantánamo. Dal 2009 al 2011 ha partecipato alla direzione artistica e organizzativa di Revolution MAD, rassegna di danza e teatro contemporaneo presso il Teatro Quirino di Roma. 
Attualmente è impegnato come performer nella tournée di Anelante (2015), l’ultima fatica teatrale di Antonio Rezza e Flavia Mastrella e come aiuto regia nel progetto 58° Parallelo Nord (2016), cantiere teatrale aperto ideato da Lorenzo Gleijeses, con la partecipazione di Eugenio Barba, Julia Varley (Odin Teatret), Luigi De Angelis (Fanny & Alexander), Michele Di Stefano (mk).

Teatro Rossosimona nasce nell’estate del 1998, fondata da un gruppo di attrici e attori impegnati in un laboratorio permanente sull’ arte della recitazione. Il gruppo è diretto da Lindo Nudo, attore, regista e autore che ha partecipato alle più importanti iniziative teatrali calabresi degli ultimi venti anni. 
Rinnovamento della scena, sperimentazione di tecniche e stili, ricambio generazionale, sono gli elementi che caratterizzano il percorso artistico di Teatro Rossosimona.  Nel 2001 la compagnia ha vinto l’ottava edizione del Premio Scenario con lo spettacolo E’ il momento dell’amore.