Formiche

Formiche 

NASTRO DI MÖBIUS
Scritto e diretto da Saverio Tavano
con Alessio Bonaffini e Saverio Tavano
collaborazione artistica Armando Canzonieri, Gianluca Vetromilo, Nicola Buonomo

Venerdì 21 Ottobre ore 20.00
Castello Svevo
Durata (50’)

Due uomini decidono di isolarsi per sempre dal mondo, come Hikkikomori condividono un unico luogo. Nonostante la precarietà, nonostante la solitudine rimangono uniti, mentre le formiche invadono quello spazio coprendolo fino all'orlo, come un cesso per il quale acqua più non ce n'è. Trattare il tema della solitudine dell'anima, dell'alienazione è un'urgenza. In questi tempi in cui la consapevolezza sembra aver preso una deriva. Una solitudine che ha innescato un conflitto tra il singolo e l'altro, se stesso, il niente. Occorre leggerezza, sarcasmo, ipotizzando un assurdo, che tanto assurdo più non è, così come Beckett e Pinter hanno fatto, ispirarsi un po' a loro, come ci si ispira ai classici.

Saverio Tavano drammaturgo, regista e attore. Tra le sue produzioni più importanti Patres: miglior spettacolo Festival Inventaria 2014, Premio contro le mafie del MEI 2014, secondo premio Festival Cervi.
Tavano è fondatore di Nastro di Möbius, centro di produzione e residenza artistica e direttore artistico del Festival Innesti Contemporanei di Squillace (CZ).